DEFCON (2006)

Introversion Software (Inghilterra)
PC

Ho un ricordo vivido della prima partita a DEFCON e lo strisciante malessere che mi pervase, mentre il contatore delle morti schizzava alle stelle, resta ancora oggi una delle emozioni più viscerali che un videogioco è riuscito a "regalarmi".

Essere nella stanza dei bottoni, divinità mortale con il potere di condannare milioni di vite con pochi clic, fu straniante e inaspettatamente realistico, intenso pur nella sua essenza fittizia, minimale, subdolamente giocosa.

Il Risiko nucleare di Introversion Software riuscì a farmi sentire in colpa, e quella fredda sequenza di numeri, lì in alto, portava in grembo urla disperate ed esistenze annientate.

PRO
- Tensione palpabile 
- Colonna sonora azzeccatissima
- Gameplay minimale e funzionale

CONTRO
- L'empatia può essere un problema
- L'impatto iniziale svanisce in fretta

POTREBBERO INTERESSARTI