Via da Las Vegas (1995)

USA | Mike Figgis

Post di Michele Ricci.

Cage per due giorni di fila? Sì, perbacco!

Qual'è la cosa più furba da fare per permettere di vincere l'Oscar anche a quel mostro d'espressività nascosta (bene) che risponde al nome di Nicolas Cage?

Ma semplice, calarlo nei panni di un nichilista che sceglie l'alcool come "soluzione finale", condendo il tutto con una storia d'amore dannata e tanti lacrimoni facili facili.

Elisabeth Sue la meritava quella cazzo di statuetta, nonostante tutto l'inutile ciarpame di contorno.

Com'era il discorso delle perle ai porci? 

POTREBBERO INTERESSARTI

Satyricon - Deep Calleth Upon Deep (2017)