sabato 12 agosto 2017

Armored Saint - March of the Saint (1984)

USA | Chrysalis

Post di Michele Ricci.

Molti appassionati considerano questo disco uno degli apici del metallo classico degli '80, ma, pur riconoscendone gli indubbi meriti, non ho mai fatto all'amore con la proposta musicale degli Armored Saint.

"March of the Saint" ha tutte le cose giuste al loro posto: melodie orecchiabili e tamarre, voce ruffiana, riff pieni di brio e parti ritmiche composte ed energiche, ma l'ascolto procede senza sussulti, come trattenuto, simile a un coito interrotto in modo sgarbato e maleducato ("Esci fuori di lì, cazzo!")

Sì, perché l'heavy metal purosangue ha bisogno di ritornelli alza frangetta e quelli presenti in questo album sono fiacchi, prevedibili, mah, insomma, cioè. Tutto il brano ti carica e, mentre sei pronto a lasciarti andare al più villoso degli acuti, all'improvviso l'epica crolla e resti solo in quel caffè, ad aspettare che?

Meglio sfoderare gli Angel Witch...