mercoledì 14 giugno 2017

Cronache del Primo Avvio #03 - Dirt 4 (2017)

CRONACHE DEL PRIMO AVVIO #03
DIRT 4

Uscita: Giugno 2017 
Piattaforma: PS4, X1, Steam
Sviluppatore: Codemasters

Ho messo le mani su una copia di Dirt 4. Vi lascio la mia prima impressione,

Sono sempre stato un grande amante del rally, e dei giochi ad esso dedicati. Mi ha sempre affascinato l'istinto suicida di questi piloti che si buttano a duecento chilometri orari in sterrati strettissimi schiacciati fra alberi, rocce e strapiombi sull'abisso. 
Leggevo in giro che la versione console è un po' debole per quel che concerne il reparto visivo, ma su pc posso garantire che la grafica spacca. E ci sono piccoli dettagli che mi fanno impazzire.
Per dire, sulla Evo VI, se la guardi dal davanti si intravedono le ventole del radiatore che girano dietro la griglia frontale. 
Oppure ogni tanto attraversano la strada animaletti (in Spagna mi pare fossero cinghialetti, ma non sono sicuro) o un drone a random in mezzo al tracciato, che si solleva un attimo prima del tuo passaggio, oppure che spunta all'improvviso e vola verso lo schermo facendoti sobbalzare che nemmeno Outlast. 

E belli belli belli gli effetti meteo, la nebbia ha diverse sfumature, e trovartici in mezzo all'improvviso ti fa prendere proprio male. Allora sì che devi affidarti alle note del copilota e sperare. 

I suoni ed effetti ambientali sono pazzeschi, in cuffia è una goduria. Il suono dei sassolini che rimbalzano sotto l'auto durante le derapate è eccitante. Il rombo dei motori mi ha fatto venire il durello. 

Mi piace da morire anche il fatto di poterti creare il tuo team, di poterti scegliere i tuoi sponsor, livree, ingegneri e mille altri dettagli piccoli che fanno un gioco grande. 

Pad alla mano, senza voler farsi del male andando a giocare con la modalità simulativa, che senza volante è davvero frustrante, il gioco è spassoso e divertente. Il feeling con le auto è davvero ottimo ed è una soddisfazione intraversarle ad ogni curva. 

L'unico difetto che potrei trovare è che perlomeno nel rally cinque ambientazioni sono un po' pochine. Ma devo ancora provare Rallycross, rally storici e quelli con pick up e buggy, che sono la parte che mi interessa meno. 

Ad oggi comunque miglior gioco di rally in giro.