venerdì 7 aprile 2017

Ninja Blade (2009) [REPOST]

FromSoftware | Xbox 360

In questi ultimi anni solo pronunciando la parola "FromSoftware" si viene travolti dalle urla isteriche di orde di fan adorati, tutti intenti a ripetersi "la LORE, la SFIDA, gli HARDCORE, il LEVEL DESIGN, la vera ARTEH DEL RACCONTAREH IN SILENZIOH!1!!11!!", in una masturbazione collettiva che ha i connotati preoccupanti della fede più cieca.

Il team giapponese ha assunto lo status di software house intoccabile e ispirata, quando le ombre di un passato fatto di qualche buona idea, mediocrità tecnica e pesanti influenze esterne continuano a macchiarne il portfolio. Prendete questo Ninja Blade, uscito prima del famigerato Demon's Souls: un ninja, un virus, QTE, una trama gustosamente ridicola e un'esclusiva per Xbox 360 (e Windows).

Cosa ne è venuto fuori? Un action game che guarda con invidia a Ninja Gaiden, prende in prestito da God of War i Quick Time Event spettacolari e un combat system semplificato, mentre dipana le proprie vicende con l'eleganza (sarcasmo) e l'esagerazione (verità) dello storytelling proprio della saga di Residenti Evil. Per carità, il minestrone diverte e intrattiene con molto gusto, ma non ci sono i guizzi creativi che contraddistinguono le opere videoludiche veramente brillanti.

Se si cerca solo puro delirio giapponese, fracassone, frenetico e molto accessibile, non trascurate il ninjarello di FromSoftware, ma Ninja Gaiden II è distante anni luce.

La prossima volta che incontrate un "Soulsiano Ascetico Cazzoduro" sorridere di gusto, salutatelo con gentilezza e ricordategli che Mecha e Ninja sono sempre dietro l'angolo.

P.S.
Io adoro il grezzume della FromSoftware.