lunedì 20 febbraio 2017

Gantz:O (2016)

Keiichi Sato, Yasushi Kawamura | Digital Frontier

Basato sul manga di Hiroya Oku, Gantz:O è un film in (meravigliosa) computer grafica, messo ben in evidenza nelle ultime novità di Netflix. Il mio primo incontro con le violente pagine sexy del fumetto è avvenuto anni fa, grazie a un "che manga mi presti?" rivolto a un caro amico (ciao Cristian!), pusher veterano di disegni giapponesi, soprattutto sconci. Apprezzai molto la corposa presenza di sangue e tette giganti, ma mollai la lettura dopo pochi volumi, stranamente annoiato.

Oggi mi gusto nuovamente le caratteristiche atmosfere a base di schifose mostruosità aliene, morti truculente e qualche seno sballonzolante, inebriato da una realizzazione tecnica d'alta scuola che mette in secondo piano uno sviluppo narrativo profondo come una pozzanghera nel deserto.

Ma sono felice così, perché il film si lascia guardare in maniera spensierata e godereccia, un degno prodotto d'intrattenimento che fa bene il proprio dovere.

Regalatevi novanta minuti d'azione, nutrimento per il basso ventre.