mercoledì 8 febbraio 2017

Dragon Quest Swords: The Masked Queen and the Tower of Mirrors (2007)

Genius Sonority, Eighting | Nintendo Wii

Per una serie così longeva e famosa come Dragon Quest avere una marea di spin-off è sinonimo di costante successo di vendita e amore dei fan (e nel blog trovate un post qui e uno qui). Dragon Quest Swords è un JRPG light basato sul pesante utilizzo dei sensori di movimento del Wiimote, sopratutto durante gli scontri con l'amorevole mostraglia della serie prima Enix e adesso Square Enix.

La difficoltà quasi nulla suggerisce immediatamente target a cui il gioco è indirizzato, ma tutti gli amanti della serie di Yuji Horii troveranno un qualche motivo per proseguire l'avventura, visti i continui richiami e ammiccamenti sparsi in tutto il titolo.

L'unica vera criticità del gioco è la poca "pulizia" nel riconoscimento dei movimenti fisici, con qualche attacco che parte quando non dovrebbe, pur non incidendo in maniera drastica sulla piacevolezza, leggera e scanzonata, della produzione Square Enix.

Scegliete di sembrate dei coglioni con Dragon Quest Swords e passate ore d'imbarazzo fanciullesco.

P.S. Leggere Eighting ha fatto fibrillare il mio cuore da maniaco degli shooting game. Poi ho scaraventato il Wiimote in giro per la stanza e mi sono sentito meglio.